19th Oct2010

Frenetiche degustazioni

by elenabardelli

Ed eccola arrivare, la bottiglia rigorosamente camuffata. Il suo contenuto mi viene versato nel bicchiere.

La curiosità si fa ancora più grande ed inizia così l’ osservazione su più fronti del misterioso liquido.

Purtroppo la luce del locale non è delle migliori e non fa apprezzare al meglio il colore che, istintivamente, definirei giallo dorato.

Un piacevole profumo, di primo acchito, mi ricorda l’ aroma della mela e della pera anche se, onestamente, la complessità di profumi era decisamente maggiore; peccato che non ho avuto modo di scoprirne ed individuarne la varietà.

Non resta che assaggiarlo e le aspettative non vengono deluse. Equilibrato, vellutato e persistente.

Non ho le basi per capire e descrivere le sensazioni (che comunque provo) e i pochi minuti a disposizione non mi facilitano certo le cose.

Ora la curiosità è davvero tanta e viene così soddisfatta. In primis lo stupore: 14,5% di tasso alcoolometrico mi spiazza, non me l’ aspettavo.

Sto parlando del Friuli Isonzo DOC Lis Neris Gris 2008

uve: 100% pinot grigio

Insomma, una piacevole sorpresa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *