09th Dec2010

Rossobastardo Umbria Rosso I.G.T 2007 Cesarini Sartori

by elenabardelli

Con quel nome come fare a resistere? Ed eccomi, a passeggio in centro con lei sotto braccio, curiosa come una bambina camminavo fantasticando.

Finalmente a casa. Penso che forse avrebbe gradito ambientarsi un po’ e la lascio tranquila, quasi avessi timore di affrontarla.
Chi si somiglia si piglia? Era giunto il momento di verificarlo, di confrontarsi faccia a faccia.

Il diavolo era li, di fronte a me. Il tentatore che spunta dalle fiamme invitandoti a cadere nel peccato attirandoti con un appetitoso profumo di prugna secca.

E peccato fu.

Le labbra lo accarezzano, lui cela il suo vero io regalandoti la sua essenza quando meno te lo aspetti, tentandoti nuovamente e ancora, senza stufarti.

Non tutto è quel che sembra e a volte ci sorprende.

4 Responses to “Rossobastardo Umbria Rosso I.G.T 2007 Cesarini Sartori”

  • massimo

    che bello leggere un post così, Elena in punta di penna, con pochi tratti gentili ma decisi, riesce a cogliere l’anima di un vino senza inutili surfertazioni barocche e saccenti tecnicismi, mi ha fatto venire voglia di comprarlo quel vino!

    • Sono Luciano Cesarini ho letto solamente adesso il Tuo pensiero sul Rossobastardo.Io ho voluto questo vino , l’ho chiamato con il nome del mio paese: Bastardopquando molti volevano cambiare nome al paese.Oggi siamo Top 10 in Canada e presenti nel mondo grazie al Fringe Festival che ho voluto per dare un palcoscenico ed un opportunità alle genialità emergenti.Abbiamo ricevuto tanti riconoscime in pochi anni. Dal 1° novembre siamo a bordo della classe businness ALITALIA ma…. la Tua recensione e quella che mi ha dato sensazioni fantastiche.Spero di conoscerti presto. Mi farebbe piacere se venissi a trovarci nella ns cantina che molti considerano tra le più avanzate d’Europa in un contesto ambientale irripetibile.Per conoscere le ns Osterie guarda rossobastardo o rossobastardolive da You Tube Grazie, Grazie ed ancora Grazie!!!!!!!!!! un grande bacio Luciano Cesarini

      • Buongiorno Luciano,
        innanzitutto congratulazioni per i successi ottenuti (che auguro vadano sempre in crescendo). Mi ha fatto immenso piacere che Lei sia entrato a conoscenza di questo mio piccolo mondo, dove ripongo pensieri ed emozioni che mi trasmette un vino; sì, perché credo che in una bottiglia ci sia quello, come un quadro, una musica, una poesia anche un vino è a modo suo un’opera d’arte, che emoziona, fa sognare, fa immaginare nell’unicità del suo essere. Grazie per il bellissimo commento e per i complimenti.
        Spero di poter visitare presto la vostra cantina, mi farebbe molto piacere.
        Ancora grazie! A preso
        Elena

  • Laura

    La penso anche io come Massimo: Elena ha la rara dote di “dipingere con le parole”, roba da fare invidia a molti grandi romanzieri. I paroloni e i tecnicismi, nei suoi post, non ci sono perchè NON LE SERVONO. E’ talmente abile da riuscire in poche righe a trasmettere l’esperienza di un sorso di vino, incuriosire e lasciare la porta aperta anche a quelli come me, che al più sanno dire “è buono”, senza farli sentire di seconda (ma anche terza, magari quarta…) categoria.

Leave a Reply to massimo Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *