13th gen2014

Quel bicchiere oscuro

by elenabardelli

foto (6)

 

 

E’ passato tanto tempo e con lui un susseguirsi di incontri che si potrebbero definire inutili.

Persone come fantasmi, di quelle che nemmeno ti lasciano il vuoto (almeno quella sarebbe una sensazione) ma il nulla assoluto portandoti a pensare quanto valga ancora la pena rapportarsi con chi non ha niente da offrirti.

Indistintamente, non importa l’estrazione sociale, la cultura, i gusti, l’essere uomo o donna, di spirito spumeggiante o cheto come il mare fermo; il risultato è il medesimo: una lunga linea piatta con conseguente noioso disinteresse ed un briciolo di tristezza per questa stasi.

Però, è mai possibile che la “colpa” sia solo ed esclusivamente di queste anime che paiono come meteore? Mah, il dubbio c’è. E’ anche possibile che sia io ad esser diventata troppo selettiva, insofferente ed impermeabile nei confronti del prossimo. Forse è il caso di darmi una ridimensionata, aprire la mente, smussarla un po’ e accogliere le emozioni che arrivano, per deboli che siano danno sempre qualcosa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>