20th Oct2012

Grignolino d’Asti 2011 Morando srl

by elenabardelli

…si sa che la gente da buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, si sa che la gente da buoni consigli quando non può più dare il cattivo esempio…

Par strano come in certe situazioni le associazioni di idee vengano così naturali.

Bene, io non parlo certo dal tempio e, più probabilmente, posso dare il cattivo esempio. Beh, non in modo esemplare, per quello ci sono dei veri maestri.

Dal tempio, poi, probabilmente si rischia di perdere la visione reale delle cose ed oltre a predicare si da il cattivo esempio.

Questi individui, infatti, prede dei loro deliri, non sanno più distinguere l’essenza di una donna facendo una gran confusione.

Le signore, quelle fini e di classe, vengono dimenticate o peggio confuse con chi si spaccia per escort di alto livello ma, in realtà, è solo una prostituta sotto mentite spoglie e sopravvalutata.

Forse, chi ha questa predisposizione verso il modaiolo meretricio, dovrebbe scendere dall’Olimpo e riprendere contatto con la realtà.

Non riuscendo a rinunciare alle puttane sul mercato farebbe meno ridere se fossero clienti di una prostituta che si vende per quello che è ed al giusto prezzo.

Ndr. Bottiglia acquistabile in GDO, € 1,89

30th Aug2011

Grignolino D’Asti 2010 F.lli Durando & Elena Bardelli

by elenabardelli

Lo ammetto, questo post vuole anche essere una lode a me stessa. Diciamocelo, le false modestie sono piacevoli quanto una pianta di ortica nelle mutande quindi, con tutta sincerità, non nascondo il vanto che provo per questa cosa, per aver avuto la stima e la fiducia di Alessandro Durando che per la retro etichetta del suo Grignolino D’Asti 2010 ha scelto le parole di questa perfetta sconosciuta, le stesse parole della scheda di #grignolino1.

Insomma, 4000 bottiglie che riportano il mio nome sono per me una grande emozione e soddisfazione.

Oltre a ringraziare Alessandro, volevo fargli i miei complimenti per aver  organizzato la serata del 12 agosto a Portacomaro, qui il resoconto dell’evento

20th Mar2011

#grignolino1 – una settimana dopo

by elenabardelli

24th Feb2011

3 domande a… Andrea Cerrato (Bottega Del Grignolino)

by elenabardelli

Andrea Cerrato è il presidente della Bottega del Grignolino, realtà operate sul territorio da diversi anni che ha raccolto la sfida di #grignolino1 che ha accettato le scelte, magari dittatoriali, dettate dal sottoscritto (soprattutto per quel che riguarda la scelta dei produttori) ma che, nonostante tutto, ha creduto nella formula aperta ai blogger e ci ha aiutati e coadiuvati nell’organizzazione. E quindi mi sembra giusto far parlare il suo presidente rivolgendogli 3 domande… come accaduto in passato a Filippo Ronco e Monica Pisciella.

Lascio la parola ad Andrea Cerrato

1) Completa questa frase. Il vino è…..
Il vino è soprattutto un modo di essere; La scelta di un vino comunica la personalità di una persona e il suo stato d’animo. Non importa che il vino sia un rosso o un bianco, di un top producer o di un giovane alle prime vendemmie; ogni vino trasmette una sensazione diversa, così come il luogo e le condizioni in cui viene degustato. Un vino non può essere spiegato ma solo interpretato. Proprio per questo non credo alle degustazioni tecniche, ai punteggi, ai bicchieri o alle stelle; il pubblico non deve essere assuefatto dalle descrizioni e sensazioni altrui, ma solo accompagnato a conoscere, approfondire e capire.

2) L’uso del web e dei social network possono essere strumenti utili (e forse imprescindibili) per la diffusione e la conoscenza di “vitigni dimenticati” come il grignolino?
Tutti i media popolari sono lo strumento ideale dove trasmettere messaggi. Vitigni dimenticati o forse considerati meno nobili possono trovare nel web lo strumento giusto per creare curiosità e tendenza. I social network sono come il passaparola regola fondamentale del marketing. L’informalità dei social network elimina la rigidità del tecnico e i paraocchi del professionista; è il pubblico che conta, è il consumatore finale che sceglie se un vino piace o non piace, che è diverso dal dire è “buono” o non è “buono”.


3) Quali sono i progetti che la Bottega del Grignolino intende promuovere nel futuro?
La Bottega del Grignolino ha grandi ambizioni. Trasformarsi in due-tre anni nella casa dei piccoli vitigni autoctoni del Piemonte; non solo Grignolino, ma anche Ruchè, Albugnano e tanti altri vini poco comunicati ma che meritano molto più spazio. Due anni di ristrutturazione dei locali dell’Antico Torrione, nuovi spazi a disposizione e un nuova cantina che diventerà lo store dove comprare le eccellenze del territorio. La Bottega del Grignolino si sta attrezzando quindi per diventare uno degli accessi golosi del Piemonte per i 23 milioni di turisti attesi nel 2015, da marzo a ottobre, in occasione dell’Expo2015.
Visto l’interesse suscitato dall’iniziativa #grignolino1 la bottega del Grignolino si candida inoltre a diventare un punto di riferimento per gli enoblogger di tutto il mondo.

Grazie Andrea… il tuo appoggio e il tuo credere in questa “folle idea” di #grignolino1 sono state fondamentali per l’organizzazione di questa degustazione anarchica… 🙂

08th Feb2011

#grignolino1 – il menù

by elenabardelli

Abbiamo già parlato di #grignolino1, del fatto che si svolgerà il 12 Marzo 2011 a Portacomaro (At) presso la Casa dell’ Artista in Via Dante dove, a partire dalle ore 10,30 avrà inizio la degustazione alla cieca dei Grignolino di Cascina Tavijn (Scurzolengo), F.lli Durando (Portacomaro),  La Casaccia (Cella Monte),  Cascina Brichetto (Fraz. Stazione Portacomaro),  Az. Agricola Goggiano (Refrancore), Cantina Luigi Spertino (Mombercelli), Az. Agricola Francesco Boschis (Dogliani), La Berchialla (Barbaresco) ed Azienda agricola Oreste Buzio (Vignale Monferrato).

Finita la degustazione e “scoperte le carte” la giornata proseguirà alla Locanda dell’Antico Ricetto, a 150 metri dal luogo della degustazione, dove pranzeremo.

Rullo di tamburi… eccovi in anteprima il menù

 

Battuta di Fassone Piemontese in olio e limone

Insalata Russa

Insalatina di Orata Merluzzo e Branzino in salsa di Bagna Calda agra

Agnolotti del Plin al burro e salvia

Tagliolini al ragù di carni miste

Guanciale di Vitello al Vino rosso con purea di sedano rapa

Torta Monferrina e Mousse al Torrone

Caffe

 

il pranzo sarà accompagnato da vini dei produttori tra cui cortese, barbera, ruché, dolcetto di dogliani e barbaresco.

La degustazione è gratuita, il pranzo costa 30 Euro.

20th Jan2011

Programma #grignolino 1

by elenabardelli

Il 12 marzo 2011 presso la Casa dell’Artistavia DantePortacomaro (Asti), alle ore 10.30 si svolgerà #grignolino1, degustazione alla cieca di diversi produttori di grignolino provenienti da differenti terroir piemontesi (annate 2010,2009 e forse 2008)

Ecco le aziende partecipanti:
1) Cascina Tavijn (Scurzolengo)
2) F.lli Durando (Portacomaro)
3) La Casaccia (Cella Monte)
4) Cascina Brichetto (Fraz. Stazione Portacomaro)
5) Az. Agricola Goggiano (Refrancore)
6) Cantina Luigi Spertino (Mombercelli)
7) Az. Agricola Francesco Boschis (Dogliani)
8 ) La Berchialla (Barbaresco)
9) Azienda agricola Oreste Buzio (Vignale Monferrato)

A seguire ci sarà il pranzo presso la Locanda dell’Antico Ricetto, a 150 metri dal luogo della degustazione. Il pranzo, che vedrà protagonista la cucina del territorio (il menù definitivo sarà disponibile a giorni), sarà un’ulteriore possibilità per assaggiare alcuni degli altri vini dei produttori presenti (CorteseBarbera,RuchéDolcetto di DoglianiBarbaresco).

La degustazione è gratuita.
Il pranzo costa 30 euro.

I posti disponibili sono 30.

Per le persone che vengono da lontano c’è la possibilità di soggiornare aPortacomaro presso la Locanda dell’Antico Ricetto o presso La Locanda del Pozzetto

Per iscriversi e per maggiori info sul pernottamento contattate privatamente il seguente indirizzo gallino.f@gmail.com.

(con la preghiera di lasciare email valida per contatti futuri)